Da sempre la cucina costituisce il nucleo del focolare domestico e nel corso degli anni non ha mai perso la sua rilevanza; differentemente, design, materiali, forme e accessori si evolvono nel tempo per rispondere alle esigenze della vita moderna e stare al passo con lo stile contemporaneo.
Nel 2017, il trend per le cucine riconferma alcune caratteristiche già ben consolidate negli ultimi anni e le espande. Siamo stati da Cianchetta Mobili, una delle realtà più importanti per le cucine a Terni, per verificare le nuove tendenze.

 

Parole d’ordine: Sfruttamento degli spazi e Vivibilità.

Già da qualche anno le cucine ad isola si sono insediate stabilmente nel mercato, scalzando gli ormai famigerati angoli cottura grazie alla loro duttilità nell’integrarsi in locali più o meno grandi e alla capacità di racchiudere in se le postazioni principali.
La cucina è sempre più elemento integrante e portante della zona living a favore della convivialità non solo durante il pasto, anche durante la preparazione, e la cucina a isola trionfa nell’integrarsi al soggiorno e unire sala da pranzo e piano lavoro.

Seguendo la stessa filosofia, sempre più apprezzati sono i contenitori a scomparsa che ospitano anche cavi ed elettrodomestici, facilitando l’ordine e favorendo uno stile di design pulito anche nei particolari, che vede le maniglie cedere sempre più il passo a gole e scanalature. 

 

Personalizzazione e Avanguardia Tecnologica

In un contesto d’integrazione tra la cucina e la zona living, l’esigenza di sposare praticità e bellezza hanno reso la cucina moderna sempre più tecnologica e personalizzabile.
Freezer che conservano il cibo più a lungo, elettrodomestici più ecosostenibili ma non solo, dai robot da cucina incorporati alla piattaforma che ospita e ricarica lo smartphone a fianco del piano di lavoro, con il quale controllare anche il forno, la cucina del domani è sempre più reale.
Ma la tecnologia non basta ad appagare l’occhio, e per rendere il nostro spazio culinario un tutt’uno con la parte viva della casa, la lista delle opzioni a disposizione è sempre più sconfinata, e tra assetti modulari, piani rotabili e una gamma di finiture da far invidia alle camere da letto, c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Stile e Materiali

Dove le moderne cucine modulari abbracciano sempre di più un design lineare e minimalista con un pulito accostamento di metalli tendenzialmente scuri e legni chiari, altrettanto in voga resta la cucina in stile industrial, che fondendo elementi che richiamano i laboratori e componenti vintage, strizza l’occhio ai desiderati loft newyorkesi del precedente decennio. 
Mattoni tubi e metalli a vista, accessori a parete, legni e cemento che appaiono non trattati e con un suggestivo effetto vissuto compongono questo connubio tra contrasti, dove lampade in sospensione, banconi bar e ramati completano il quadro.
Se lo stile estetico della cucina industriale pesca un pò nel passato, ben orientata al futuro è la scelta dei materiali, sempre più performanti ed ecosostenibili:

Il classico laminato è stato perfezionato; rimane la scelta più economica pur essendo impermeabili, resistente a graffi e abrasioni, antimuffa e antibatterico, ma attenzione al calore, non poggiateci sopra una pentola bollente!

Alternative di pregio sono l’Acciaio Inox e le miscele di ceramica come il ben noto “gres” il primo inossidbaile e non poroso, il secondo impermeabile e inalterabile da calore, acidi e solventi.

Di tendenza le Pietre evolute, sintesi di resine e pietre naturali derivanti principalmente da quarzo marmo e granito, offrono grande resistenza alle macchie e agli acidi, così come a calore e abrasioni; facili da pulire non richiedono manutenzione.

Infine menzione d’onore per l’avveniristico Fenix, un materiale moderno realizzato tramite nanotecnologia, resistente a graffi urti e abrasione, antisettico e idrorepellente, è addirittura capace di autoriparazione tramite calore.

SHARE
Next articleTrovare lavoro a Terni: Come e Dove

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here